CENACOLO DEI POETI E ARTISTI DI MONZA E BRIANZA


Vai ai contenuti

Pitura e poesia roob de caa mia

I nostri Soci > Poeti-Scrittori > Biscaldi Mario

Prefazione


Percorrere in una breve nota il cammino dell'arte di Mario Biscaldi, lissonese da due generazioni (i genitori immigrarono nella "capitale del mobile" nel lontano 1927 dal Gardesano), ci sembra impossibile. Possiamo invece parlare del lavoro che egli ha oggi condotto a termine e nel quale troviamo quasi il suo consuntivo artistico. L'opera ha per tema le sue pulsioni d'arte, legate alla pittura e alla poesia; ed è la storia di un artista, condensata in una fiaba consueta, narrata a "tozzi e bocconi" (direbbe Trilussa), con estrema saggezza, trasferita in queste pagine da un autore nella sua piena maturità artistica ed umana. Qui, a mosaico e ad affresco, Biscaldi rievoca: Lissone, la vita, sé stesso. Abbiamo letto, abbiamo guardato in questa visione che ci circonda, chiudendoci in un abbraccio caldo e generoso, le parti più poetiche, soprattutto per annotare nel nostro cuore quelle in cui l'amore parla. Penetrare nel complicato ed impegnato mondo del lissonese non è facile, non è una sinecura: artista raro e modesto, Biscaldi ha concepito l'arte come una ininterrotta fatica intellettuale e spirituale e ad essa ha dedicato, con nobile umiltà, tutte le ore "subsecivae", ovvero quelle ore delle quali non si può disporre per mettersi a un lavoro di lena, perché, come scrisse Manzoni, con parola meno pedagoga, sono "ritagli di tempo". Racconta, in questo libro ricco di aneddoti e di senso umoristico, le sue avventure giovanili e di uomo maturo, sospeso come tutti i mortali (vi sovviene il "Fugit irreparabile tempus" di virgiliana memoria?!) fra verità e assurdo, fra materia e spirito, fra realtà e sogno. Nella raccolta panoramica (dal titolo onnicomprensivo di "Pìtura e Puesia, Röob de caa mia "appaiono quindi, oltre ai molti pittoreschi episodi e personaggi, anche la sua tecnica pittorica, le sue idee sull'arte, sul modo di operare in essa, la sua vis creativa, anticonformistica e peculiarmente retta dall'istinto e dalla vocazione del "solitario" Biscaldi......Passi narrativi, fiabe, pause liriche, illustrazioni, entrano a fare parte di questa deliziosa operetta, in cui ci si può imbattere in frementi impennate e subito dopo in eroici entusiasmi. Ed è stato merito precipuo del Nostro quello di averci dato in un solo volume, ordinato e maneggevole, un corpus chiaro ed efficace del suo lungo e diuturno lavoro artistico.
Un volume, insomma, al quale dobbiamo augurare la più rapida fortuna e la più pronta diffusione, con il solo torto d'essere stato presentato da me, con stile forse inadatto, ma con una gran dose di buona volontà. Nella speranza di aver accontentato l'Autore ed i lettori.

Renato Tomasina

Lissone, 16 Luglio 1987

Home Page | I nostri Soci | Notiziario | Le pubblicazioni | Concorsi | Eventi e Mostre | Rassegna Stampa | Artisti in vetrina | Contatti | Link | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu